l’ora più drammatica

Il momento della partenza è, nella vicenda dell’emigrazione, l’ora più drammatica, quella in cui si tagliano i legami con la propria terra e i propri affetti. 
Si pativa la fame ed emigrare era l’unico modo per sopravvivere e far mangiare la propria famiglia.
(brano tratto da “Dall’Altopiano al Mayumbe” di Marco Crestani)

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather